DUE GIORNI DEDICATI ALLO STUDIO DEL TERRITORIO

Il 17 ottobre le classi terze del Liceo Scientifico “L. Cocito” di Alba, in collaborazione con l’Associazione Ambiente & Cultura del Museo Civico “F. Eusebio”, hanno avuto l’occasione di effettuare uno studio della geologia sul campo, studiando vari tipi di MINERALI e ROCCE, argomento affrontato dalle classi terze di quest’anno.

Il trekking “Conoscere il territorio” è stato preceduto da una conferenza il giorno prima tenuta dal geologo dott. Calorio nonché ex-allievo del Liceo
IlCocito, sul tema: “Dalla storia e dalla conformazione geologica del territorio al rischio di dissesto idrogeologico”.

Dopo una lunga camminata attraverso il sentiero che congiunge il Parco Tanaro a Barbaresco, durante la quale si sono svolte interessanti esperienze sul campo quali il saggio dei carbonati e l’analisi dei ciottoli condotte dagli esperti naturalisti del Museo Eusebio, Alessandra Di Fine, Chiara Benedicti e Federico Pino, le classi si sono recate alle Rocche dei 7 Fratelli e alla spiaggia dei cristalli di gesso a Verduno, dove hanno potuto assistere alla spiegazione sulla genesi e conformazione del territorio.

LA CLASSE 3^D


“STOP ALL’INQUINAMENTO!”

Durante il trekking del 17 ottobre la classe 3^D del Liceo Cocito si è presa l’impegno di monitorare i rifiuti “avvistati” durante il percorso effettuato dividendosi in 5 gruppi:

  1. LATTINE di ALLUMINIO
  2. BOTTIGLIO di PLASTICA
  3. ALTRI TIPI di PLASTICA
  4. CARTA
  5. RIFIUTI NON RICICLABILI

La classe ha raccolto i seguenti dati differenziando campagna da città.

In CITTÁ sono stati trovati:

N° 3 LATTINE;   

N° 2 BOTTIGLIE di PLASTICA;   

N° 74 UNITÁ di PLASTICA di ALTRO TIPO;         

N° 65 UNITÁ di CARTA; 

N° 50 UNITÁ di RIFIUTI VARI INDIFFERENZIATI.

In CAMPAGNA sono stati trovati:

N° 1 LATTINA nel fiume Tanaro;   

N° 6 BOTTIGLIE di PLASTICA;   

N° 31 UNITÁ di PLASTICA di ALTRO TIPO; 

N° 20 UNITÁ di CARTA;   

N° 30 UNITÁ di RIFIUTI VARI INDIFFERENZIATI tra cui 20 MOZZICONI di sigaretta (soprattutto nelle 2 aree adibite a pic-nic delle Rocche dei 7 Fratelli e della spiaggia dei cristalli di gesso).

Oltre allo stupore per la mancanza di rispetto nei confronti di un territorio, di città e di campagna, che è patrimonio di tutti, ci siamo resi conto che non è ancora una abitudine civile quella di differenziare i rifiuti. Siamo anche stupiti che non si pensi che un mozzicone di sigaretta può essere causa di incendio, soprattutto con il clima siccitoso e ventoso che sta caratterizzando anche le nostre zone.

LA CLASSE 3^D