Alcuni allievi della classe 3^E hanno preparato un sondaggio sull’abitudine al fumo per un progetto scolastico coordinato dall’insegnante di Scienze prof.ssa Ercolini.

I dati relativi al sondaggio verranno utilizzati per la produzione di un articolo.

Il questionario è assolutamente anonimo. (la locandina é degli allievi Bellora e Anfossi di 5°G, coordinati dalla Prof.ssa Cristina Barale).

Per compilare il questionario clicca qui

Giovedì 18 maggio 50 allievi del Cocito individuati selezionati per merito, accompagnati dal Dirigente e da cinque Docenti, sono stati eccezionalmente ospiti di Papa Francesco in Sala Nervi, nell’ambito dell’Udienza Speciale “HDDNNOMORE” sulla Còrea di Huntington, grave malattia degenerativa studiata da un team di ricercatori guidati dalla Prof.ssa Sen. Elena Cattaneo.

E’ proprio grazie alla Sen. Cattaneo, autorevolissima e storica partner della nostra scuola (conferenze, videoconferenze, summer school estive per studenti eccellenti, ecc…)  che il Liceo Cocito é stato invitato in Sala Nervi.

Un ulteriore e grande grazie al Dipartimento di Scienze della Scuola e, in particolare, alla Prof.ssa Marina Orazietti, coordinatrice del progetto “Biotecnologie”.

Documento pdfInvito ufficiale all’udienza papale del 18 maggio dedicata alla malattia di Huntington.

Programma

 

Altare Nicole (2°F – Scienze Applicate) ai Nazionali di Chimica

Il Liceo Cocito raggiunge l’eccellenza in tutte le discipline scientifiche

 Dopo Christian Biello (5°F – Scienze applicate), bronzo ai nazionali di fisica di Senigallia,  Davide Dionese (5° C – Liceo Scientifico), finalista con buon piazzamento ai nazionali di matematica di Cesenatico) e Giorgia Ladislao (5°E – scienze applicate), premiata al concorso internazionale “I giovani e le scienze” di Milano, con conseguente stage scientifico a Bruxelles il prossimo anno, i risultati di eccellenza nelle scienze per il Liceo Cocito si sono completati con il primo posto assoluto di Nicole Altare (2°F – scienze applicate) ai regionali di chimica che si sono svolti a Cuneo lo scorso 29 aprile, ottenendo la qualificazione ai nazionali in programma il 18 e 19 maggio a Roma.

Numerosi altri allievi del Cocito hanno raggiunto ottime posizione di classifica   (153 gli allievi partecipanti da tutto il Piemonte), tra cui Maccagno Federico (2°D – scienze applicate,  8° posto) e Bonardo Francesco (2° F, 14° posto).

Grande la soddisfazione da parte dei Dipartimenti di Scienze, Fisica e Matematica.

“E’ un successo di singoli allievi ma, soprattutto, di tutta la comunità scolastica” –  ha dichiarato la Prof.ssa Marina Orazietti,  insegnante di scienze e chimica di Nicole e di Giorgia nonché coordinatrice del progetto “Biotecnologie”.

“Il vero punto di forza del Liceo Cocito” – commenta il dirigente scolastico Bruno Gabetti – “è la sua capacità di conciliare la promozione dell’eccellenza con una politica di accompagnamento ed inclusione, dimostrata dall’alto numero di iscritti alla scuola (stabile ormai da alcuni anni intorno ai  750) e da un tasso di dispersione scolastica basso e in linea con la media liceale del Piemonte. Questo è indice di un’elevata professionalità  di tutto il corpo docente, che si impegna molto nello spronare gli allievi a dare il massimo delle proprie potenzialità.”

IMG_0207Sabato 29 aprile 2017 presso l’Istituto ITIS Mario Delpozzo di Cuneo si svolgera’ dalle 10 alle 12 la fase regionale de ” I GIOCHI DELLA CHIMICA” indetti dalla SOCIETÀ CHIMICA ITALIANA.

Il liceo Cocito parteciperà con 20 alunni di tutte le classi seconde sia tradizionale che scienze applicate.

SI RACCOMANDA AD OGNI ALLIEVO PARTECIPANTE , DI PORTARE CON SE’ LA CARTA D’IDENTITÀ ED IL CODICE FISCALE NECESSARI PER ACCEDERE ALLA PROVA.

Prof.ssa Orazietti Marina

Ecco il bellissimo lavoro realizzato dalla classe 3°F e selezionato per un concorso nazionale contro le bufale nella divulgazione scientifica!

BUFALA IN RETE

Durante la giornata del 30 marzo le classi seconde del liceo L.Cocito hanno partecipato ad una giornata ad intenso impatto culturale, in cui arte e scienza si sono unite per creare un itinerario interdisciplinare sulle bellezze artisitche e naturali del territorio.
Immersi nei paesaggi dolci delle Langhe, dove la primavera ormai esplode di fiori e prati verdi, i ragazzi hanno potuto apprezzare i suggestivi affreschi del 1300 nella Parrocchiale di Santa Caterina, ed osservare dal vero i princìpi dell’architettura gotica. Siamo poi passati dal Gotico al Barocco nel maestoso santuario di Vicoforte di Mondovì,dove gli studenti hanno visitato la più grande cupola ellittica esistente. Nel pomeriggio siamo entrati in una “cattedrale naturale”, fatta da colonnati di stalattiti e stalagmiti: le splendide grotta di Bossea, in cui si perde il concetto di prospettiva calandosi in un mondo sotterraneo in cui i processi carsici hanno disegnato nel tempo suggestive architetture calcaree, colorando con l’ossidazione del ferro e del manganese le volte delle grotte, scolpendo nelle rocce suggestive pozze d’acqua e fredde cascate.
Un piccolo ma significativo viaggio fra le bellezze delle Langhe, per portare su campo le conoscenze artisitche e scientifiche degli alunni.